mercoledì 22 luglio 2015

ITINERARIO nelle PICCOLE DOLOMITI: la MORFOLOGIA

L'ACQUA delle PICCOLE DOLOMITI
Visita il GRUPPO su FACEBOOK




Non vi siete mai chiesti come mai PIOVE spesso nelle PICCOLE DOLOMITI, tanto che c'è anche il detto "il pissatoio di Dio, tra Valdagno Recoaro e Schio"?

Chiediamolo al Geologo Prof.Marchetto Pierluigi, esperto in MORFOLOGIA delle PICCOLE DOLOMITI che vi spiegherà che le CORRENTI D'ARIA qui confluiscono dai versanti della LESSINIA, dall'ALTOPIANO di ASIAGO e dal LAGORAI, infrangendosi sulle vertiginose ROCCE che fungendo da barriera, si scontrano raffreddandosi e producendo improvvisi temporali ed acquazzoni,

(e da non sottovalutare, anche pericoli per chi inesperto si avventura nell'alta roccia senza la relativa prudenza (SICUREZZA) e RISPETTO),

dando origine a dei meravigliosi serbatoi quali LAGHETTI e CORSI D'ACQUA vari come RUSCELLI RUSCELLETTI che scendono lungo le valli in tutte le direzioni dei punti cardinali del territorio,

sviluppando i molto famosi VAJ o VAJ, VALLETTE, attraverso i PASSI, FORCELLE, SELLE e BOCCHETTE

delle CIME, CRESTE e GUGLIE più alte,

per dar forma a fondo valle alle lussureggianti VALLI dell' AGNO - CHIAMPO e LEOGRA per il territorio VICENTINO, ALPONE ed ILLASI per il VERONESE e VALLARSA per il TRENTINO.

Guarda il VIDEO al minuto 1.07.00 per scoprire quale ORIGINALITA' unica in Italia dispongono le PICCOLE DOLOMITI per la loro FORMAZIONE GEOLOGICAuna caratteristica FAGLIA con un'unione delle varie ERE GEOLOGICHE che meriterebbero un'attenzione maggiore dal punto di vista didattico!!

Ecco perchè i tedeschi sin dai tempi antichi raggiungevano questi territori dai loro paesi molto lontani, perché questo territorio da sempre ha offerto un’importanza risorsa dal punto di vista del legname e dell’acqua!!

Ecco le numerosi e preziose FONTI delle ACQUE MINERALI

Noi la preserviamo a dovere e curiamo questo PICCOLO PARADISO, siamo i custodi degni di questo CREATO?

-----------------------------------------------------------------------------------------------

ITINERARIO
ITINERARI - TOURS

E allora via a scoprire ogni angolo di questo meraviglioso TERRITORIO, in tutti i suoi TEMI sviluppati nei vari GRUPPI su Facebook:

tra SENTIERI e RIFUGI andando per VAJ e per BOSCHI a PIEDI (TREKKING), a CAVALLO o in MOUNTAIN BIKE, o altri SPORTS particolari come lo SCI o ALPINISMO, 

scoprendo le CONTRADE e le MALGHE sperdute, tra un CORO improvvisato di chi sconosciuto qui apre un'amicizia per senso di fratellanza,

e nel contemplare questo ben di Dio fermandosi ed ammirando la NATURA in tutta la sua FLORA, la FAUNA,

ritrovando chicche preziose per la propria spiritualità, con devozione nei numerosi CAPITELLI, le CHIESETTE e i  SANTUARI, i CAMPANILI,

e scendendo sino a valle lungo i PAESETTI e le FRAZIONI, sin sù nelle COLLINE, dove c'è sempre una SAGRA o FESTA del PRODOTTO LOCALE da scoprire,

o per chi ama qualcosa di CULTURALE, i vari CASTELLI visibili o nascosti qua e là, i MUSEI e le VILLE e PALAZZI, i PERSONAGGI ILLUSTRI,

e prima di partire per esser ben istruiti diamo un'occhiata alle WEBCAMS presenti nei RIFUGI o nei PAESI,
o prima di rientrare, alla ricerca di LIBRI, GUIDE o CARTINE per non dimenticare quel PICCOLO PARADISO ritrovato, nei suoi SCORCI di LUCI e COLORI unici in ogni STAGIONE,

per ritornare a casa più ricchi di prima nella mente e nello spirito!
Allora LASCIA anche TU un TUO PENSIERO per dire quanto è BELLO:
ANDARE IN MONTAGNA!

PICCOLE DOLOMITI: 
una meravigliosa CARTOLINA o un PANORAMA mozzafiato per un CALENDARIO all'anno!



SERATA di PRESENTAZIONE dell' Associazione Turistica PICCOLE DOLOMITI nello sviluppo del 

VIDEO al minuto 1.07.00:

https://www.youtube.com/watch?v=To7SPfeTNDc


Voci correlate (tratto da Wikipedia) 



Ma quali sono le ACQUE TERMALI del COMPRENSORIO delle PICCOLE DOLOMITI?



















 


Le FONTI TERMALI a Recoaro Terme sono:
- Fonte Lelia
- Fonte Lorgna
- FontenAmara
- Fonte Nuova
- Fonte Lizzarda
- Fonte Capitello
- Fonte Giuliana
- Fonte Franco 
- Fonte Aureliana











sabato 13 giugno 2015

PIANO TERRITORIALE delle PICCOLE DOLOMITI

Risultati immagini per COMUNITA EUROPEA BANDI CONCORSO TURISMO
BANDI di CONCORSO
Stiamo formando un GRUPPO di LAVORO - una REGIA per aderire ai BANDI di CONCORSO che la COMUNITA' EUROPEA offre per INCENTIVARE lo SVILUPPO TURISTICO di un TERRITORIO... molti dei quali non vengono presi dall'Italia, per scarso coraggio e mancanza di idee forse anche per la difficoltà nel portarli a termine!!
Vai alla PAGINA dei BANDI di CONCORSO

Stiamo cercando una persona con capacità MANAGERIALE, che si occupi di sviluppare il PIANO TERRITORIALE del COMPRENSORIO delle PICCOLE DOLOMITI, sintetizzando il PROGETTO TURISTICO "IL GRANDE MOSAICO" già sviluppato nei suoi dettagli da tempo, e sempre in continua evoluzione.
Da qui verranno definite le persone che si occuperanno di MARKETING, CONSULENZA e del COMMERCIALE, per dare finalmente una svolta al TERRITORIO in campo TURISTICO e PROMOZIONALE.
Progetto Turistico "IL GRANDE MOSAICO"
Prog.Turistico "Il Grande Mosaico"

Le caratteristiche del nostro TERRITORIO hanno le carte in regola e ci sarebbero moltissime possibilità per acquisire PROGETTI che si possono realizzare, lo abbiamo anche illustrato nel Tourism Meeting di ottobre 2014 all'Auditorium di Chiampo, facciamo presente però che servono anche le persone, i collaboratori uniti per raggiungere insieme questi obiettivi molto interessanti!

VIDEO del TOURISM MEETING

Interessata è tutta la cittadinanza del COMPRENSORIO delle PICCOLE DOLOMITI dei
34 COMUNI delle 6 VALLI AGNO - CHIAMPO - LEOGRA e VALLARSA, oltre le VALLI ALPONE e ILLASI per unire le 3 PROVINCE VICENZA, VERONA e TRENTO dove sono situate le importanti MONTAGNE, che anche se PICCOLE... 
ma sempre DOLOMITI, PAROLA che è una KEYWORD, una PAROLA CHIAVE di conoscenza mondiale...  riconoscimento del PATRIMONIO MONDIALE dell'UMANITA' e realtà di visita telematica attualmente di 87 STATI STRANIERI al sito web www.piccoledolomiti.info

UFFICIO TURISTICO INCOMING

COMUNI - ENTI PUBBLICI - ENTI PRIVATI - ASSOCIAZIONI sono chiamati a partecipare
per unire il pubblico e il privato come richiesto anche dalla REGIONE VENETO nelle ultime leggi sullo sviluppo del turismo Legge regionale N.11 del 14 giugno 2013 "Sviluppo e sostenibilità del turismo veneto" e successivo Legge regionale N. 45 del 30 dicembre 2014 "Modifiche della legge regionale 14 giugno 2013, N. 11 "Sviluppo e sostenibilità del turismo veneto" e successive modificazioni".
Si parla di parecchi soldini che l'Italia continua a non prendere, peccato mortale per le caratteristiche e potenzialità che ci ritroviamo avere, anche se invece non le conosciamo affatto...

IL COMPRENSORIO delle PICCOLE DOLOMITI
Conosciamo davvero le PICCOLE DOLOMITI?
IL POTENZIALE delle PICCOLE DOLOMITI
Risultati immagini per REGIONE VENETO TURISMO
La LEGGE sul TURISMO nel VENETO
I BANDI di CONCORSO EUROPEI

Chiunque fosse interessato (pubblico e privato) è pregato di contattarci:
Associazione Turistica PICCOLE DOLOMITI
INFO Cell.339-4908106

domenica 5 aprile 2015

Conosciamo davvero le PICCOLE DOLOMITI?


Delle Piccole Dolomiti se ne parla poco davvero a mio parere!!
L'altro giorno un mio caro Professore mi ha riferito le sue ARRABBIATURE e DELUSIONI, per quanto ha fatto nella sua VITA e STORIA per dare ed innalzare un pò la CULTURA del ns. TERRITORIO...
mi riferisce che i COMUNI non capiscono nulla di quanto si potrebbe VALORIZZARE qui da noi, in un TERRITORIO unico da invidiare molti... eppure nulla o gran poco è stato fatto...!!
Ma abbiamo visto come altre piccole realtà molto si sono progrediti, ed invece da noi è rimasto fermo se non abbandonato? Vedi Recoaro tanto per cominciare, ma non solo...

Si congratula con me per il gran LAVORO di questi oramai 20 anni di RICERCHE continue (1994-2015) e mai terminate... dove all'apertura di LIBRI e materiale vario, se ne aprivano molti altri in una TESI INFINITA di RICCHEZZE e STUPORI di cose che sicuramente in pochi conoscono nel suo insieme...
COMPLIMENTI anche per il MATERIALE TURISTICO del COMPRENSORIO delle PICCOLE DOLOMITI e le sue VALLI realizzato nel tempo, anche se a mia modesta opinione è davvero ancora nulla quello che si è fatto sinora a dispetto di quello che si potrebbe fare e il TURISTA lo reclama averne di bisogno, e che nonostante le nuove tecnologie, il cartaceo resta sempre importante e necessario di averlo a portata di mano, e che noi attraverso un UFFICIO TURISTICO INCOMING vorremmo realizzare, insieme ad uno staff competente. Guide, cartine, ma anche informazioni, brochure, storia, cultura ci vengono continuamente richieste... ma chi dispone di FONDI ECONOMICI per poter anticipare questi costi?

Noi siamo una modesta associazione e ci servirebbe un APPOGGIO politico, sia da parte degli ENTI LOCALI  al momento assenti o che rispondono dopo 1 anno e mezzo causa la burocrazia dicono, sempre se rispondono (sui 34 comuni interpellati all'ultima richiesta solo 6 si sono degnati di rispondere.... incredibile, no?), dei COMUNI e delle PRO LOCO, della REGIONE...
I FONDI ci sono, ma se vengono sprecati per altre cose che non sono prioritarie a mio parere come l'ASSISTENZA che dobbiamo dare ad un TURISTA molto INCURIOSITO verso il nostro territorio, visti gli 80 STATI STRANIERI (vedi il CONTATORE qui http://s04.flagcounter.com/more/NdV/?legacy ) che visitano il sito ufficiale www.piccoledolomiti.info

Con i miei occhi in pratica ho visto in località turistiche della nostra regione cosa portano come ECONOMIA (VALUTA assai PESANTE) questi importanti PASSI per lo SVILUPPO e del LAVORO: andrebbero a beneficiarne soprattutto i nostri COMMERCIANTI locali, e poi l'IMMAGINE dei COMUNI stessi...?

Invece del nostro BIGLIETTO da VISITA non sembra proprio importare, anzi se interpelli qualche assessore costui ti parla di TURISMO INDUSTRIALE... e ti verrebbe di rimandarlo a farsi un pò di scuola superiore...
NON HO PAROLE per quest' INDIFFERENZA!!

STUPORE su come mai in molti anni di sue ricerche e passioni per la GEOLOGIA e la MONTAGNA, mai nessuno del CAI sia venuto come me a chiedere informazioni su quello che abbiamo SOTTO I PIEDI, sul perchè del tipo di MORFOLOGIA delle nostre stupende montagne, sulle ORIGINI e spiegazioni della FAGLIA unica in Italia... che sarebbe oggetto di MATERIALE DIDATTICO a partire anche per le scuole.. eppure qualche CITTADINO è a conoscenza di questa importante realtà e RISORSA mal sfruttata?
Mi spiega che a livello politico a loro questo non interessa proprio, che noi sembriamo persone che sognano in modo utopistico, cose che invece andrebbero realizzate davvero e che sarebbe un grave peccato avere queste risorse senza poterle valorizzare come si dovrebbe!!

Come non interessa certo un VOCABOLARIO del DIALETTO VICENTINO realizzato in 10 anni da un importante scrittore locale che voleva dare un' ufficialità alla nostra lingua, TRADIZIONI, USI e COSTUMI LOCALI che a sentir OLTRE OCEANO sembra interessare molto più di noi locali stessi, visto che cercano anche di rievocare storicamente quanto avvenuto già molti anni or sono... tanto per NON PERDERE le NOSTRE TRADIZIONI... In Brasile per esempio qualcuno di mia conoscenza riceve onoreficenze, riconoscimenti ambasciatoriali, e noi invece corriamo il rischio di perderli per sempre??

=> ed allora MI CHIEDO: 
ma questi POLITICI che ci governano, INTERESSA DAVVERO amministrare il nostro PAESE o cosa stanno lì a fare??
Dovremo PRETENDERE molto di più per la nostra SOCIETA' e quella dei nostri FIGLI, così un tempo grandi IMPRENDITORI molto più intelligenti di noi, ma con meno possibilità e con maggior buon senso di vita, sfidavano le STRATEGIE di VITA per il FUTURO di tutti!!

Allora il PROFESSORE deluso ed arrabbiato per quello che stiamo NON FACENDO, sollecitandolo a darmi ulteriori INFORMAZIONI, a realizzare una DOCUMENTAZIONE STORICA che non deve andare perduta... mi risponde che se decenni or sono aveva anche in mente di farlo, oggi invece questa classe politica non merita che perdiamo altro del nostro tempo PREZIOSO per regalare a loro poi cosa, che non ne capiscono un accidenti??
Io insisto a prepararmi una DOCUMENTAZIONE, una CERTIFICAZIONE per l'UNESCO... ma poi capisco che oltre al tempo che ci si deve dedicare per svilupparlo... il PROFESSORE mi ribadisce che presto il suo tempo sta per terminare e tutta questa ESPERIENZA, RICERCA, INFORMAZIONI, CULTURA, SCOPERTE sulla nostra TERRA andrà perduta....

Allora cosa abbiamo intenzione noi CITTADINI ora di portare avanti, se oramai nulla ci resta in mano da fare, se non queste PERLE PREZIOSE da VALORIZZARE?
AIUTATECI a diffondere quest'importante NOTIZIA per aiutare a portare le PICCOLE DOLOMITI dove meriterebbero di ESSERE ...
Perchè PICCOLE DOLOMITI "MI PIACE", la MONTAGNA è una RISORSA da scoprire e riscoprire da molti punti di vista che non tutti conoscono!!


Ma alla fine quanto conosciamo CASA NOSTRA?
CONOSCIAMO il COMPRENSORIO delle PICCOLE DOLOMITI (<= CLICCA QUI)


 NOMI delle NOSTRE MONTAGNE (<= CLICCA QUI per SCOPRIRLI)
 
Piero Molon
presidente Ass.Turistica Piccole Dolomiti
Cell.339-4908106
info@piccoledolomiti.info